Scala a sbalzo con struttura portante laterale

La tipologia di scala di gran moda negli ultimi tempi è la “scala a sbalzo” costituita da pedate fissate direttamente al muro che svolge la funzione portante.
Queste scale sono apprezzate per la loro leggerezza ed essenzialità, integrandosi perfettamente al contesto architettonico moderno e minimalista.
In molti casi però la parete adiacente la scala è semplicemente un muro divisorio o tramezzo formato da mattoni forati che non può essere certificato come struttura portante anche se di fatto svolge egregiamente tale funzione.
Disponiamo di sistemi di fissaggio adatti a questo tipo di laterizio ma nel caso in cui sia richiesto il deposito dei calcoli strutturali al Genio Civile, sorgono problemi di verifica statica della parete.
In questi casi possiamo ovviare disponendo una struttura portante nei lati tangenti il muro, alla quale sono fissati i “gradini“.
Questa struttura può essere realizzata in legno, ferro o acciaio inox e può avere una forma a zeta come quella della foto oppure a fascia.
Otteniamo un effetto estetico di leggerezza ma i carichi sono distribuiti e scaricano nella struttura anziché nel muro.
I gradini possono essere in cristallo oppure in legno di spessore variabile anche in funzione della larghezza e le “alzate aperte” oppure chiuse con “sottogradi“.
La “ringhiera” in questi casi non rappresenta solo una protezione ma collabora alla stabilità e rigidezza della scala anche attraverso i collegamenti verticali tra i gradini.

Share this post
  , , , ,