Soppalchi: utilità e arredo

Se si dispone di vani con altezza superiore a ml.3,70 si può pensare di ricavare un “soppalco” per aumentare gli spazi a vostra disposizione.
Tali spazi a seconda dell’altezza e delle esigenze, possono essere adibiti a sala lettura o collacarci una scrivania, può diventare una camera da letto o sala giochi per i vostri ragazzi.
E poi anche se non molto alto, è sempre comodo avere dello spazio in più per tutti quegli oggetti che non si usano spesso, cambi di stagione e quant’altro.
Possiamo realizzare strutture di “soppalchi in legno“, “soppalchi in ferro“, “soppalchi in acciaio inox“.
Il piano di calpestio può essere in legno, in vetro o in lamiera grecata sopra la quale far gettare del calcestruzzo per avere un sottofondo idoneo per qualsiasi tipo di pavimentazione.
La soluzione più economica è quella rappresentata nella foto dove sia struttura che assito sono realizzati in legno di Abete che può essere pigmentato in varie tonalità, anche sbiancato e protetto da vernici che aumentano la resistenza all’usura. Volendo sopra il tavolato in Abete è possibile applicare un rivestimento anche con del parquet pre finito.
Oltre all’Abete possiamo utilizzare anche altre specie legnose quali Faggio o Rovere.
Per altri tipi di esigenza estetica e/o per ridurre lo spessore del soppalco, la struttura metallica è senz’altro più indicata poichè si raggiunge la stessa portata con spessori inferiori.
Le possibilità di personalizzazione tra l’altro aumentano poichè è possibile abbinare materiali e finiture diverse: ferro e legno, acciao e vetro ecc…
Consigliamo sempre di non soppalcare l’intera superfice della stanza per non soffocarla troppo ed anche perchè un affaccio a mò di balcone, protetto da una bella “balaustra” abbellisce l’ambiente.
Per salirvi, naturalmente potete scegliere tra le tante soluzioni da noi proposte ed anche se gli spazi sono ridotti, disponiamo anche delle “scale salvaspazio” con pedata alternata, anche dette “scale alla marinara

Share this post
  , , , , , ,